Chi è
Mariarosa

Chi è
Mariarosa


Mariarosa è un’icona autentica
di un modo
di vivere autentico,
che molti ricordano
o hanno vissuto.
Oggi quei ricordi diventano realtà.

Mariarosa è una bimba di sette anni; è buona, semplice eppure straordinaria, come le torte che prepara. Nasce come testimonial di una linea di prodotti per la pasticceria domestica, dalla matita di Maria Pia Franzoni Tomba – in arte Maria Pia – nota illustratrice marchigiana, conosciuta per le pubblicazioni d’infanzia e le cartoline dove bimbi rosei, vispi e grassottelli sorridono sereni, impegnati in varie piccole attività. D’altra parte siamo negli anni ’50 e la ricostruzione del Belpaese è anche questione di ottimismo e di energia. Mariarosa si allinea alla ventata di freschezza e dinamicità che soffia nell’Italia in divenire e ne rappresenta le caratteristiche più positive. La sua vita genuina è rappresentata nella storia a vignette, con versi di Jolanda Colombini: una casetta in campagna, fiori e animali tutt’intorno, il giro al mercato con l’inseparabile cagnolino e una cucina rustica dove realizza dolci prodigiosi con grande facilità e ingredienti nostrani. Fino agli anni ‘80, a Mariarosa viene dedicata una serie di ricettari (ancora molto amati dalle casalinghe italiane) e nel 1970 le “Avventure di Mariarosa” al Carosello segnano un’epoca d’oro della televisione e della pubblicità tradizionale. Qui la bambina trasporta la sua intraprendenza dalla cucina alla vita quotidiana: è un vero e proprio vulcano d’idee per risolvere con semplicità i piccoli problemi di ogni giorno – un gattino intrappolato sul tetto, un fiore attaccato dagli insetti, un orsetto distratto e in difficoltà. Mariarosa entra nel cuore di bimbe, nonne e mamme con la sua irresistibile carica: tutti ricorderanno per sempre la sua capacità di far tornare la vita rosea. Chissà quante signore hanno presentato con orgoglio le sue ricette di torte altissime e spettacolari, canticchiando felici “Brava brava Mariarosa, quante cose sai far tu. Qui la vita è sempre rosa solo quando ci sei tu”. Un piccolo personaggio destinato a lunga vita, che oggi si veste di modernità, pronto a tornare nei sogni di tutte noi. Una Mariarosa contemporanea eppure fedele alla sua storia, perché possa essere sempre anche la storia di casa nostra. Non serve lasciare tutto e trasferirsi in campagna, perché Mariarosa non sconvolge ma coinvolge. Il buono di una volta è a casa di tutti coloro che ci credono, con un dolce. Il buono di una volta è a casa tua.

Una filastrocca
rinnovata
ma fedele all'origine
per essere sempre
la storia
di casa nostra

Una filastrocca
rinnovata
ma fedele all'origine
per essere sempre
la storia
di casa nostra

Una filastrocca
rinnovata
ma fedele all'origine
per essere sempre
la storia
di casa nostra

Una filastrocca
rinnovata
ma fedele all'origine
per essere sempre
la storia
di casa nostra

  • Mariarosa è una bambina ed ha sogni di bontà: dalla sera alla mattina pensa ai dolci che farà. Una vita deliziosa sta aspettando Mariarosa!
  • Quando arriva giù al mercato lei s’immagina di già, col carretto ben stipato di primizie a volontà. È una torta prodigiosa, quel che ha in mente Mariarosa!
  • Uova fresche e nostranelle di gallina ben ruspante sceglierebbe le più belle per un dolce assai invitante. Farò cose buone a iosa, dice a tutti Mariarosa!
  • Vorrei latte appena munto delle mucche là in cascina tutti i giorni bello pronto e poi via, dritta in cucina. A seguire il ricettario Per un dolce straordinario!
  • Due o tre uova, burro un etto, latte, zucchero, farina... E poi infine il grande tocco: il mio lievito in bustina! Invenzione ben grandiosa, quel che usa Mariarosa.
  • Ecco qui la torta è cotta: che fragranza, che splendore... non è un sogno, tu l’hai fatta l’hai creata con amore. Quella bimba ora è sposa, ma è per sempre Mariarosa!

PERCHÈ MARIAROSA DIVENTA TESTIMONIAL REBECCHI

PERCHÈ MARIAROSA DIVENTA TESTMONIAL REBECCHI

PERCHÈ MARIAROSA DIVENTA 
TESTMONIAL

REBECCHI

Mariarosa torna e firma i prodotti Rebecchi

Mariarosa torna e firma i prodotti Rebecchi

PERCHÈ?

Mariarosa è un personaggio genuino che ha regalato agli Italiani il suo mondo “romantico e autentico” fatto di piccole avventure e creazioni prodigiose.

Trasmetteva concetti come la semplicità e l’efficacia di fare un dolce attraverso 3 strumenti chiave: le avventure del Carosello, il ricettario, la valigetta.
Il pubblico non ha dimenticato. Basta un viaggio tra i social per cogliere la forza intatta del personaggio e soprattutto per scoprire che in tanti desiderano il suo ritorno.

Ma non si tratta solo di un legame affettivo con il passato. Mariarosa è così ben caratterizzata che, ieri come oggi, ispira subito tenerezza e il piacere di fare un dolce.
Anche il messaggio è rimasto immediato: “una bimba che fa la torta? Sarà sicuramente facile farla!”

Mariarosa diventa quindi la testimonial perfetta di Rebecchi, in sintonia con i suoi prodotti e il suo stile.
Per questo firmerà l'intera linea della decorazione classica.
Oggi, la tv è popolata da straordinarie star della cucina che hanno grande seguito. Ma nel cuore del pubblico non ci sono solo loro. Accanto ai nomi famosi, resistono nella memoria personaggi di fantasia che hanno avuto un incredibile successo quando “pasticceria&pasticceri” non erano così di moda.


TRASFORMIAMO IL TESTIMONIAL
IN UNA FIRMA E IN UN'ICONA

Per rispondere alla “velocità” e al “dinamismo” dei nuovi media, adeguiamo il linguaggio della nostra comunicazione. Il primo passo è utilizzare Mariarosa rappresentata con la massima sintesi grafica: resterà il profilo inconfondibile della figura nel suo colore identificativo. Mariarosa diventa così un’icona di garanzia per la comunicazione social.

LA FIGURA

È stata scelta l’immagine di Mariarosa più rappresentativa, quella a figura intera in cui porta tra le mani la sua torta, è felice del risultato ottenuto
e comunica sicurezza dell’efficacia
del prodotto. Accanto a lei,  c’è il cagnolino, simbolo di fedeltà e migliore amico dell’uomo.

IL LOGOTIPO

Abbiamo scelto un font ispirato alle linee grafiche dell’epoca in cui è nata Mariarosa. Il carattere, “forte” e “deciso”, ben rappresenta la potenza del personaggio. Il risultato: un logotipo che diventa la “firma Mariarosa” della linea, immediatamente riconoscibile.

IL COLORE

MariaROSA... è rosa! Lo dice il nome e anche il jingle. Non solo. Il rosa è il colore della gentilezza, della dolcezza, della femminilità. Dagli anni '50 il rosa è stato associato al “gentil sesso”, a tutto tondo. Il rosa è inoltre il colore che unisce la passione, la purezza, l’intenzionalità ed è il simbolo della giovinezza. Il rosa, Pantone 184C, è coerente al mondo Mariarosa.

La prima storia di


Mariarosa
Brava brava mariarosa, ogni cosa sai far tu...

Mariarosa è una bambina
ed ha sogni di bontà:
dalla sera alla mattina
pensa ai dolci che farà.
Una vita deliziosa
sta aspettando Mariarosa!

fiorellino
Quando arriva giù al mercato
lei s'immagina di già
col carretto ben stipato
di primizie a volontà.
È una torta prodigiosa,
quel che ha in mente Mariarosa!

fiorellino
Uova fresche e nostranelle
di gallina ben ruspante
sceglierebbe le più belle
per un dolce assai invitante.
Farò cose buone a iosa,
dice a tutti Mariarosa!

fiorellino
Vorrei latte appena munto
delle mucche là in cascina
tutti i giorni bello pronto
e poi via, dritta in cucina.
A seguire il ricettario
per un dolce straordinario!

fiorellino
Due o tre uova, burro un etto,
latte, zucchero e farina...
E poi infine il grande tocco:
il mio lievito in bustina
Invenzione ben grandiosa,
quel che usa Mariarosa!

fiorellino
Ecco qui la torta è cotta,
che fragranza, che splendore...
non è un sogno, tu l'hai fatta
l'hai creata con amore.
Quella bimba ora è sposa,
ma è sempre Mariarosa!

fiorellino